Storia della griglia di New York: l’evoluzione di Manhattan

22 Marzo 2021

La storia della griglia di New York è un capitolo particolare del passato dell’urbanistica americana. Il Commissioners’ Plan ha ridisegnato la distribuzione delle street e avenue di Manhattan, ispirando progetti in altre città del mondo. La struttura a griglia, oggi, consente alle persone di orientarsi e muoversi a piedi con facilità, limitando l’uso delle mappe o delle app. Nel 2021 si celebra il 210° anniversario dall’introduzione del Grid Plan e in questo articolo vi raccontiamo curiosità e la
storia della griglia di New York.

storia della griglia di New York

(ecco com’era New York nel 1811, pic by UrbanPlanning)

Storia della griglia di New York: il progetto del Commissioners’ Plan

Alla fine del XVIII secolo, in particolare fra il 1790 e il 1810, la popolazione di Manhattan triplicò. Questo dato, unito alla scarsa disponibilità di aree per costruire nuovi edifici e la minaccia delle malattie, spinsero i leader locali a studiare una soluzione. I primi atti della storia della griglia di New York furono scritti proprio in quel periodo. Il nuovo piano urbanistico doveva essere impostato per la crescita futura, tenendo in considerazione anche lo sviluppo delle infrastrutture. Il 22 marzo 1811, in seguito a una petizione del Consiglio di New York, fu adottato il Commissioners’ Plan. Molti studiosi del settore lo considerano “il documento più importante dello sviluppo della città di New York”. Il progetto coinvolgeva l’area di  Manhattan, fra Houston Street e 155th. Prima di allora, la zona era descritta come “un’area rurale di ruscelli e colline popolate da un mix di complessi abitativi, fattorie e piccole case”. Il rinnovamento della città, secondo il Commissioners’ Plan, è stato ultimato con la fine del XIX secolo. Il progetto ha introdotto 11 avenue più ampie e 155 street tuttora in uso.

Inizialmente era stato stabilito che l’opera in generale dovesse essere rettangolare, una considerazione importante è stata quella di amalgamarla con i piani già adottati dai singoli per non apportare modifiche importanti alle loro disposizioni non solo perché avrebbe potuto rendere il lavoro più generalmente accettabile, ma anche perché poteva essere un mezzo per evitare spese.
Era quindi un oggetto prediletto dai Commissari, ma estremamente difficile e venne cosi abbandonato.

storia della griglia di New York
(pic by NYCUrbanism)

Storia della griglia di New York: una nuova Manhattan

Il Commissioners’ Plan non ha alterato la struttura del Greenwich Village e l’area sotto North Street, estremamente popolata all’epoca. Il quartiere, infatti, porta avanti l’eredità storica delle prime costruzioni della città. Stuyvesant Street non è stata coinvolta nel progetto, considerata la sua importanza nel veicolare il traffico in quel periodo. Dal punto di vista architettonico, l’introduzione del Grid Plan ha provocato la distruzione di alcuni palazzi storici di Manhattan. Analizzando la storia della griglia di New York, il Dr. Rose Redwood, esperto di geografia storica, ha elaborato un report. Secondo la sua analisi, circa 721 palazzi sono stati rasi al suolo o trasferiti, in seguito alla redistribuzione delle strade nel 1811. Le novità introdotte dal Grid Plan hanno provocato polemiche e un acceso dibattito fra i newyorkesi all’epoca.

Clement Clarke Moore, autore di Twas the Night before Christmas protestò in prima linea contro il Commissioner’s Plan. Secondo la sua opinione, il progetto aveva toccato parte della sua proprietà e non teneva in considerazione l’ambiente di Manhattan. Di fatto il Grid Plan, ha trasformato la New York del passato, nella città che conosciamo oggi.

Poui trovare informazioni sulla vecchia New York, luoghi, storia e curiosità in questo articolo.

Storia della griglia di New York: The Greatest Grid The Master Plan of Manhattan, 1811-2011

In occasione del bicentenario dall’introduzione del Commissioners’ Plan del 1811, il Museum of the City of New York ha inaugurato una mostra. L’esposizione si è svolta dal 6 dicembre 2011 al 15 luglio 2012 con la collaborazione della New York Public Library e l’Architectural League of New York. L’iniziativa è stata promossa da the Office of the Manhattan Borough President. La mostra è stata un’occasione per prendere confidenza con la storia della griglia di New York. I visitatori hanno passato in rassegna mappe rare, fotografie, stampe delle strade della città, manoscritti e pubblicazioni dell’epoca. Tra i materiali anche il disegno della mappa originale, realizzata dalla commissione.

The Greatest Grid The Master Plan of Manhattan è stata un’opportunità unica per conoscere la struttura originale della griglia e l’impatto avuto sulla città del presente.

 

-->