Visti per gli USA – Come ottenere il visto I

27 Ottobre 2020

Passando in rassegna i visti per gli USA, oggi vogliamo spiegarvi i requisiti, i costi e tutte le informazioni necessarie per l’ottenimento del visto I. Questo permesso permette a professionisti nel mondo dei media che operano per una redazione o una testata italiana, di lavorare sul suolo americano.

Al termine dell’articolo troverete come in altri articoli relativi ai visti per gli USA, la testimonianza di Davide Mamone, un italiano che ha ottenuto questa tipologia di visto.

Come ottenere il visto per gli USA: requisiti visto I

Prima di analizzare i requisiti necessari per fare richiesta del visto I, ci teniamo a specificare alcuni dettagli fondamentali. Per fare domanda per questa tipologia di permesso, il candidato deve avere un regolare contratto di collaborazione con una redazione o una testata iscritta al Tribunale in Italia. Non è necessario essere un corrispondente, ma è consigliabile essere iscritti all’ordine dei giornalisti pubblicisti o professionisti o comunque dimostrare di aver avviato il percorso per l’ottenimento del tesserino.

Contrariamente ad altri visti per gli USA, il candidato può gestire la pratica in totale autonomia senza l’ausilio di un avvocato. Il permesso è temporaneo e ha una durata media da uno a cinque anni che viene stabilita dal funzionario al momento dell’intervista presso l’Ambasciata. Tendenzialmente al candidato è concesso di restare negli Stati Uniti fino alla scadenza del contratto o al termine del progetto.

Anche nel caso del visto I è previsto un colloquio presso una delle sedi dell’ambasciata in Italia.

Se il candidato è coniugato o ha figli, non sposati e che abbiano meno di 21 anni, può richiedere lo stesso visto anche per i propri familiari, dimostrando di poter mantenere a sé stesso e alla famiglia.

Possono fare domanda per il visto I:

  • giornalisti
  • editori
  • tecnici nel settore dei media
  • referenti di uffici di promozione turistica che si occupano di diffondere nel paese di origine informazioni di tipo turistico

Fra le svariate possibilità, i possessori del visto I possono occuparsi di:

  • elaborare un servizio relativo a un evento sportivo
  • produrre documentari
  • scrivere articoli o riportare notizie di vari settori a mezzo tv, radio, cinema o stampa

Il candidato deve dimostrare di:

  • essere un rappresentante di un media estero che per necessità redazionali, deve lavorare sul suolo americano
  • essere idoneo all’ottenimento del visto
  • esser presente negli Stati Uniti esclusivamente per svolgere l’attività di giornalista
  • fare riferimento a una redazione con sede in Italia

Come ottenere il visto per gli USA: documenti per l’intervista

Come avviene per altri visti per gli USA, prima dell’intervista, il candidato deve:

I documenti da presentare per l’intervista sono:

  • la conferma del modulo DS-160
  • il passaporto valido e una fototessera del richiedente ed eventuali familiari
  • contratto di collaborazione o lavoro
  • lettera su carta intestata scritta dal redattore e o dal datore di lavoro che specifica le attività che verranno svolte dal candidato e la retribuzione
  • tesserino da giornalista o credenziali fornite da una testata o una redazione regolarmente iscritte al Tribunale in Italia
  • documenti che certificano la situazione finanziaria e familiare, per esempio il certificato di matrimonio, certificato di residenza, contratto di lavoro, buste paghe recenti o estratti conti.

Se il visto è approvato, il candidato riceve una e-mail da DHL con le indicazioni sul ritiro del passaporto e del visto nella sede indicata. Generalmente entro una settimana, è possibile ritirare i propri documenti. Nel caso in cui il candidato abbia fatto richiesta di consegna presso il proprio domicilio, i tempi possono prolungarsi di alcuni giorni.

Nel caso in cui il visto non venga approvato, il candidato riceve il passaporto a fine colloquio con una lettera che elenca i motivi del rifiuto.

Vi rimandiamo alla pagina ufficiale dell’ambasciata relativa al visto I.

visti USA Ds 160
(modulo DS-160)

 

Come ottenere il visto per gli USA: costi visto I

Il visto I, ha un costo contenuto, è previsto infatti il pagamento della tassa consolare e il modulo DS-160.

Vi ricordiamo che per qualunque informazione o domanda relativa al rilascio di questo e altri visti per gli USA, potere contattare l’agenzia New York City 4 All per prenotare una consulenza o richiedi informazioni cliccando qui.

Vi lasciamo il link per dare un’occhiata alla sezione dedicata ai visti sul blog e come anticipato a inizio articolo, il video con la testimonianza di Davide.

Ecco la testimonianza video di Davide Mamone:

 

Richiedi il tuo visto online ed informazione cliccando qui.

Iscriviti alla newsletter