Le 9 rivolte nella storia di New York

23 Giugno 2020

New York City ha una storia relativamente recente che ha visto molte
ribellioni e sommosse negli anni. Ripercorriamo
9 rivolte a New York che hanno fatto la storia.

 

Rivolte a New york: rivolte del ‘700

1)New York Slave Revolt, 1712 – Insurrezione degli schiavi di New York
Una delle prime rivolte nella storia di New York durante la quale 23 schiavi africani uccisero 9 bianchi ferendone altri 6 e questo portò all’arresto di 70 persone di colore di cui 27 processate e 21 condannate a morte.Anche se a New York non c’erano molte piantagioni, la città ebbe una delle più grandi popolazioni di schiavi tra tutte le colonie inglesi che lavoravano come scaricatori di porto e maggiordomi. Quando si passò dalla colonia olandese a quella inglese, gli schiavi persero molti dei loro diritti tra cui l’obbligo di circolare con dei pass ed divieto di sposarsi o radunarsi in gruppi.

Il 6 aprile 1712 un gruppo di circa 20 schiavi per opporsi a tutto ciò, decise di bruciare un palazzo su Maiden Lane dove si trovava il mercato degli schiavi, oggi un anonimo grattacielo condominiale di 42 piani nel quartiere finanziario.

However, many of the slaves were caught and returned to their owners, some put on trial and eventually executed. The revolt ultimately led to the passage of stricter slave laws in the city, such as making it illegal to carry firearms or to gamble, and acts like property damage and conspiracy to kill could be met with the death penalty. New York saw further race- and slavery-related riots in the 19th century like the 1834 New York anti-abolitionist riots.
n 2015, New York City finally acknowledged that it was once home to one of the biggest slave markets in the country. Mayor de Blasio unveiled a plaque marking the spot on Wall Street where the slave market once stood, dedicating it to the thousands of enslaved people who passed through.

rivolte New York slave market
(pic credit: Untappedcities)

 

Rivolte a New York:  rivolte dell’800

2)Rivolta di Natale, 1806
Scoppiata alla vigilia di Natale nel 1806 dopo che 50 membri del Highbinders, una gang di macellai, derise un gruppo di devoti dopo la messa di mezzanotte alla chiesa St. Peter. Uno dei membri della chiesa era Elizabeth Ann Seton la prima americana proclamata santa.
Durante la rivolta sembra che Christian Luswanger sia stato ucciso e gli unici ad essere arrestati erano irlandesi e neanche a farlo apposta la rivolta accadde meno di un anno dopo dell’elezione del primo cattolico irlandese all’assemblea.

3)Astor Place Riot, 1849
Rivolta successa il 10 maggio del 1849 che ha lasciato almeno 120 feriti ed una trentina di protestanti morti all’Astor Place Opera House, ad oggi demolita.
Le rivolte sono state scatenate quando i sostenitori dell’attore americano Edwin Forrest e dell’attore inglese William Macready hanno litigato su quale attore potesse interpretare meglio i ruoli principali di Shakespeare. Sembra che la rivolta sia iniziata a causa delle povere relazioni anglo-americane e della lotta di classe tra i sostenitori di Macready, che erano principalmente di classe superiore ed i seguaci della classe media di Forrest.

4) New York City Police Riot, 1857
Le rivolte a New York continuano nel 1857 quando “la Grande Rivolta della Polizia” si verificò di fronte al municipio di New York. Una rivolta tra la polizia municipale e gli ufficiali metropolitani dopo che il sindaco Fernando Wood nominò Charles Devlin al posto di Daniel Conover per la carica di commissario cittadino. Si sospettava che Devlin pagasse 50,000$ di legno per l’ufficio e fu quasi arrestato per corruzione.

5) Staten Island Quarantine Hospital Riot, 1858
Nel 1858, prima che Staten Island entrasse a far parte della città di New York City diventando uno dei 5 distretti, il New York Marine Hospital, ospitava circa 1500 persone che soffrivano di malattie infettive.

L’ospedale aprì nel 1799 e venne soprannominato “Quarantine” (quarantena) e si trovava a Tompkinsville.
Il primo settembre 1858 l’ospedale venne bruciato  durante una protesta di massa scaturita dall’indignazione della comunità per i rischi nell’ospitare un ospedale da quarantena di queste dimensioni nella loro zona.

Sorprendentemente solo due persone hanno perso la vita: uno morto di febbre gialla e l’altro per un “saldo di conti”.
Quarantine Marine Hospital
(pic credit: NYPL)

 

6) New York City Draft Riots, 1863
Anche conosciuta cone “Draft week” tra le rivolte a New York è stata una delle più lunghe durata dal 13 al 16 luglio 1863 nella Lower Manhattan durante le quali gli uomini della classe operaia prevalentemente bianchi, cercarono di evitare di arruolarsi nella Guerra Civile.
La maggior parte dei protestanti era irlandese o di origine irlandese che non potevano permettersi 300$ di spese per assumere un sostituto in loro assenza.
Quella che doveva essere una rivolta per non arruolarsi in guerra, divenne una rivolta razziale che vide immigrati irlandesi attaccare neri data una competizione maggiore sulla ricerca dei lavori.
Molte chiese, case di neri e case di abolizionisti vennero distrutte e circa 120 persone persero la vita.

Qui mi collegherei alla schiavitù in America, origini e storia del razzismo.

Draft weeks
(pic credit: Tenement Museum)

7) Orange Riots, 1870-1871
Le rivolte arancioni “Orange Riots sono state tra i disordini civili più micidiali delle rivolte a New York, alimentate dai disaccordi tra gli irlandesi protestanti  (Orangemen) e quelli cattolici ma anche NYPD (polizia di New York) e la Guardia Nazionale dello stato di New York.
La prima sommossa ebbe luogo il 12 luglio 1870 mentre veniva commemorata della vittoria di William Orange nella battaglia di Boyne del 1690. Durante la parata gli irlandesi protestanti iniziarono ad insultare i cattolici che a loro volta attaccarono i protestanti con la forza. La prima rivolta si concluse con la morte di 8 persone. L’anno successivo un gruppo irlandese protestante chiamato Loyal Order of Orange  pretese una rivincita bersagliando durante una parata i cattolici con rocce e mattoni.
Senza nessun ordine specifico la polizia iniziò a sparare sulla folla che continuò a marciare fino a Cooper Union nonostante l’elevato numero di feriti il cui numero superò i 150 oltre ai 60 deceduti.

 

Rivolte a New York: rivolte del ‘900

8) Harlem Riots (1920s-1960s)
Le rivolte di Harlem sono state una serie di sommosse durate dagli anni ’20 agli anni ’60 che sostenevano i diritti degli afroamericani ed un miglior trattamento.
La prima rivolta ad Harlem fu alimentata da quelle del 1919 durante la Red Summer  costituita da violenti attacchi alle comunità nere in molte città degli Stati Uniti, causate da tensioni sociali per mancanza di posti di lavoro o discriminazione sociale.
1926 lotta tra disoccupati ebrei e puertoricani attorno la zona est della strada 115th, circa 2000 persone coinvolte.
1935 dopo la Grande Depressione, molte persone di colore hanno fatto fatica a trovare lavoro e la disoccupazione iniziò a salire sfociando in rivolte violente e saccheggi di negozi con una conseguenza di danni di circa 2$ milioni.
1943 James Collin, poliziotto bianco, sparò ferendo Robert Bandy, un afroamericano. Cosi iniziarono le rivolte ad Harlem durante le quali morirono 6 persone e 600 vennero arrestate.
1964 Il poliziotto Thomas Gilligan uccise un 15enne afroamericano, James Powell. Circa 300 studenti presero parte alla protesta contro Gilligan e per le 6 notti successive oltre 4000 newyorkesi parteciparono alle rivolte che si conclusero con 118 ferite ed un morto.

9) Stonewall Riots, 1969
Le importantissime rivolte che hanno dato l’inizio al movimento LGBT.

Una sintesi della nascita del New york Pride anche chiamato Gay Pride lo trovate in questo articolo dedicato.
Stonewall Inngay pride a New York
(pic credit: The Harvard Gazette & PinkNews)

 

Per saperne di più sulle proteste attuali a New York e negli Stati Uniti, vi lascio l’articolo di riferimento.

Per approfondire l’argomento razzismo e schiavitù negli Stati Uniti, qui potete leggere gli articoli.

Iscriviti alla newsletter