I segreti della Gran Central Station: storia e curiosità del binario nascosto

16 Febbraio 2021

I segreti della Grand Central Station raccontano la storia dell’iconico edificio. È stata costruita nel 1913 con il patrocinio della famiglia Vanderbilt, c’era uno sfarzoso ufficio privato (adesso conosciuto come The Campbell Apartment), delle passerelle di vetro, una scala a spirale nascosta, e anche gli studi di artisti al piano superiore. One dei segreti meno conosciuti della stazione, comunque, è il binario nascosto usato specificatamente da un presidente per accedere a uno dei più famosi hotel nel mondo. Conosciuto come il binario 61, conduce a un binario speciale che non veniva mai utilizzato o non destinato all’utilizzo nel servizio regolare per i passeggeri –
è capitato che fosse nel posto giusto.

I segreti della Grand Central Station
Pic by Hlaus-Peter Statz fro Untapped New York

I segreti della Gran Central Station: la costruzione del Waldorf Astoria Hotel

Nonostante la stazione di Grand Central Terminal sia un edificio in superficie relativamente modesto, occupa circa 20 ettari di terreno sotto il suolo. Questo significa che tutti gli edifici intorno sono sopra ai binari della Grand Central. Tra i segreti della Grand Central Station c’è il Waldorf Astoria Hotel, che ha aperto su uno dei lotti della Grand Central, dalla 49th Street alla 50th Street tra Park e Lexington avenue, nel 1931. La costruzione del Waldorf Astoria includeva un edificio fuori da un montacarichi che farebbe accedere direttamente ai binari sotto la stazione della Grand Central Terminal. L’area di carico occupava il posto di una centrale elettrica sottoterra che forniva il vapore alla stazione.
Nel 1929 quando la Grand Central iniziava ad avere vapore ed energia elettrica dalla Con Edison, la centrale elettrica scomparí.
Mentre era in costruzione nel 1929, il New York Times annunciò questo accordo unico, in un racconto intitolato “IL NUOVO WALDORF HA IL SUO BINARIO DI SERVIZIO”:

Il nuovo Waldorf-Astoria Hotel, verrà costruito in un isolato delimitato da Park Avenue, Lexington Avenue, Forty-ninth e Fiftieth Streets, avrà un binario di servizio privato sotto l’edificio, si è appreso ieri. Gli ospiti con i vagoni privati possono essere indirizzati direttamente all’hotel invece che a Pennsylvania Station o al Grand Central Terminal, e possono lasciare le loro auto in un ascensore speciale che li porterà direttamente alle loro suite o alla reception.

 

I segreti della Gran Central Station: Franklin Delano Roosevelt e il binario 61

Quindi se eri ricco o abbastanza importante, potevi essere indirizzato su una carrozza privata al binario 61, uscire sul binario della metro e prendere l’ascensore fino al Waldorf Astoria. Tra i segreti della Gran Central Station, il binario nascosto permetteva agli ospiti di accedere all’hotel senza dover lasciare la stazione o andare fuori.

La prima persona che utilizzò questo ingresso segreto fu il Generale John J. Pershing durante una visita alla città nel 1938. Il generale aveva sofferto recentemente di un attacco di cuore e il binario era utilizzato “per salvare il generale da ogni sforzo eccessivo” secondo un articolo del New York Times del 1938. Ma il binario è stato più notoriamente e frequentemente usato dal presidente Franklin D. Roosevelt, che non voleva che le persone vedessero che era paraplegico per aver contratto la poliomielite all’età di 39 anni.

I segreti della Grand Central
(La Grand Central pre-pandemia, pic by @kiariladyboss)


I segreti della Gran Central Station: la carrozza del presidente Roosevelt

Il portavoce della Metro-North Danny Brucker, che organizza i tour del binario segreto, ha spiegato che era un processo complicato che coinvolgeva una speciale carrozza per FDR, oltre alla sua corazzata limousine Pierce Arrow.

FDR viaggiava in una carrozza costruita specificatamente per lui-era rivestita con acciaio spesso e vetro antiproiettile, e creato per la corsa più tranquilla possibile così che fosse sostenuto mentre era seduto. FDR viaggiava anche con la sua limousine Pierce Arrow a rimorchio. Dopo l’arrivo al binario 61, sia FDR che la sua limousine venivano portati sopra al montacarichi largo sei piedi. (L’ascensore, incredibilmente, poteva sostenere le 6000 libbre dell’auto corazzata). La macchina, poi, veniva portata nel garage dell’hotel.
Gli aiutanti del presidente portavano FDR attraverso una porta speciale e poi con un ascensore direttamente alla sua suite presidenziale, quando usciva nel seminterrato.

La carrozza di FDR è ferma ancora vicino al binario 61. Secondo Danny Brucker, ci sono stati voci che vorrebbero cambiargli posizione e metterlo in una vetrina, ma è molto pesante da spostare.

I segreti della Gran Central Station: gli anni ’70 e la trasformazione del binario 61

Il binario venne occasionalmente usato per altri ospiti vip dell’hotel, ma i racconti sono diversi.

Il binario 61 è caduto in disuso fra gli anni 60 e 70, quando buona parte del Grand Central Terminal stava cadendo a pezzi. Tra i segreti della Gran Central Station, c’è una chiacchiera secondo cui Andy Warhol si intrufolò qui giù per accogliere un party sotterraneo nel 1965. Dagli anni ’70 ai primi anni ’80, quando Grand Central ospitò molti senzatetto, il binario ospitò una comunità di abusivi. Come è scritto su un articolo del New York Times del 1980, le persone stavano dormendo “accanto all’ascensore che una volta portava il Presidente Franklin D. Roosevelt sulla sedia a rotelle fino all’hotel da uno speciale binario di servizio”. Ma Danny Brucker ha riportato che il binario e l’ascensore sono in uso ancora oggi.

Ha detto che i presidenti generalmente soggiornano al Waldorf Astoria nei loro viaggi verso New York, e che il binario 61 è considerato un’importante via di fuga se il presidente dovesse mai lasciare New York durante un’emergenza.

Per i più interessati, ecco la sezione degli articoli con curiosità e segreti di New York.

Iscriviti alla newsletter