Una giornata nel Bronx: Cosa vedere e fare

8 Febbraio 2022

Durante gli anni ’70 e ’80, il Bronx ha vissuto un periodo tra i più difficili della storia americana perchè considerato uno dei luoghi più pericolosi degli Stati Uniti per omicidi, droga e criminalità.
Fortunatamente quei giorni sono ormai lontani e crediamo che tutti dovrebbero visitare alcuni quartieri di questo distretto cosi interessante, durante un viaggio a New York in modo da cogliere l’essenza e le diverse anime di una città cosi multietnica.
Ecco una giornata nel Bronx attraverso gli occhi di una “local”!

Una giornata nel Bronx: la mia giornata

Ricordiamo inanzi tutto che il Bronx è un distretto e non un quartiere, come raccontiamo in questo articolo. Non tutti i quartieri del Bronx sono sicuri ma la maggior parte è visitabile prendendo le giuste precauzioni come ogni posto o città nuova che si visiti. Consigliamo comunque di girarlo di giorno assicurandovi di avere fatto qualche ricerca prima della visita. In caso contrario, potete contattarci per organizzare un tour personalizzatissimo tra i vari quartieri del Bronx.
Ecco uno spunto per una giornata nel Bronx da poter trascorrere in completa autonomia!

Come al solito, abbiamo veramente un sacco di posti sulla lista di cose da vedere, quindi la nostra giornata nel Bronx sarà veramente piena! Partite la mattina presto e prendete la metro 2 (rossa) o 5 (verde) fino alla fermata Simpson St ed immergetevi subito nella cultura locale ammirando il favoloso graffito “I love The Bronx” creato nel 2012 da Tats Cru (angolo Simpson St e Westchester Ave).
una giornata in Bronx

Il Bronx è principalmente noto per essere il luogo di nascita della musica rap e hip-hop nonché dei graffiti, movimenti culturali nati negli anni ’70 per esprimersi ed uscire dal coro con creatività. Tra i fondatori allora inconsapevoli, proprio Tats Cru, mitico gruppo di artisti locali che ha rivoluzionato il mondo dei graffiti guadagnando una reputazione anche a livello internazionale.

Questo murales tra i più rappresentativi del Bronx, raffigura alcune attrazioni ed ideologie del distretto disegnate all’interno di ogni lettera, dal Botanical Garden al Bronx Zoo, dal gioco del baseball alla musica con ballerini di breakdance, alle classiche scarpe appese ai fili dell’elettricità, dai mezzi di trasporto che si sono susseguiti negli anni fino ad arrivare allo Yankee Stadium.

Il Bronx ha una buona copertura della metropolitana, ma tutte le linee sono pensate principalmente per l’accesso a Manhattan piuttosto che per attraversare il distretto stesso, le  linee di autobus sono lente e a volte sovraffollate quindi per ottimizzare i tempi della giornata in Bronx abbiamo scelto di spostaci con i taxi, Uber o Lyft. Se è la prima volta che usate questi taxi, ecco i codici sconto che potrete utilizzare: LYFT  = KIARA71772 , UBER = 8as3o

Fatevi portare al 962 Ogden Ave per un’esperienza emozionante e assolutamente da non perdere: una messa gospel alla Friendly Baptist Church.  Importante ricordare che il Gospel non è un teatro ma un luogo sacro e di culto dove bisogna sempre portare rispetto. Si è ospiti in questa comunità, non bisogna giudicare o ridere dei comportamenti altrui e cosa molto importante non uscire prima della fine della celebrazione che solitamente dura circa due ore.
giornata in Bronx Gospel

Proseguiamo con la nostra giornata nel Bronx approfittando di questa posizione strategica per recarci a piedi in un luogo non troppo lontano diventato gettonatissimo dal 2019 grazie alla scena culmine di un film vincitore di Oscar, stiamo parlando ovviamente della famosissima scalinata di “Joker” in cui potrete fare foto pazzesche tipo questa!

Dalla chiesa camminate poco più di 10 minuti verso nord (girare a destra usciti dalla chiesa) , percorrendo Ogden Ave per poi girare a destra sulla W164th St e arrivando ad Anderson Ave proseguite fino a ritrovarvi in cima alla scalinata sulla destra. E’ una zona in cui bisogna tenere gli occhi sempre aperti! 

Riprendiamo un taxi, direzione Wave Hill (4900 Independence Avenue), magnifico giardino pubblico e centro culturale affacciato sul fiume Hudson, una tenuta che comprende due case (di cui la parte più antica risale al 1843) e un giardino botanico. Da qui sono passati lo scrittore Mark Twain, un adolescente Theodore Roosevelt e perfino il nostro Arturo Toscanini. Consigliamo per i più golosi un breve spuntino al Cafè della Wave Hill House, il blueberry muffin è strepitoso! Costo biglietti entrata per adulti, $10 , over 65 $6, 6-17 anni $4.

La giornata in Bronx mette sicuramente appetito e quale migliore scelta di Arthur Avenue, l’altra faccia della Little Italy newyorkese, più vera ed autentica rispetto a quell ache si trova a Manhattan. Prendiamo l’ultimo taxi della giornata e mentre noi già assaporiamo col pensiero un meraviglioso panino con la mortadella ci godiamo il passaggio attraverso Riverdale con le sue enormi e spettacolari ville. Sosta meritata all’ Arthur Avenue Retail Market, caratteristico mercato coperto con prodotti italiani di ogni tipo ed una piccola birreria nel mezzo.

una giornata in Bronx

Da qui proseguiamo a piedi ed in 15 minuti possiamo raggiungere altre due mete: il giardino botanico e lo zoo del Bronx. Durante questo giro, abbiamo optato per la prima perché la seconda vale una visita a se.
Il Botanical Garden è un’attrazione storica che vanta specie di fiori esotici provenienti da tutto il mondo oltre che al parco più grande della città, coloro che lo visitano nei mesi invernali possono godersi inoltre il magnifico Holiday Train Show.

La nostra giornata in Bronx è giunta al termine, prendiamo la metro per tornare a Manhattan, stanchi ma felici delle tante cose visitate. Se vuoi farti un’idea di quello di cui vi abbiamo parlato, eccovi il video.

Una giornata nel Bronx: consigli

Il Bronx, unico distretto a possedere un articolo prima del nome “The”, ha un carattere forte tutto suo e nonostante la reputazione tutt’altro che perfetta che deriva da un passato molto difficile, è sicuramente uno dei luoghi più autentici nella Grande Mela.

Tra le cose da cose da non fare assolutamente a New York, eccone alcune:

Ricordati di uscire da Manhattan, c’è molto di più a New York City rispetto alle aree in cui la maggior parte dei turisti si attiene, visita luoghi che si trovano oltre la mappa che trovi in ​​hotel!

Incontri con una nonnina italiana immigrata più di 60 anni fa.

Cart
  • No products in the cart.

PASSIONE PER NEW YORK?

ISCRIVITI E RICEVI LE NOTIZIE IN ANTEPRIMA