I quartieri di Manhattan: etimologia dei nomi

21 Aprile 2020

Quanti sono i distretti di New York? Quali sono i nomi dei quartieri di New York?
Approfondiamo l’etimologia dei nomi concentrandoci sull’isola di Manhattan.

 

In questo articolo vi racconterò qualcosa in più sui nomi dei quartieri di New York, ma prima ci terrei a chiarificare una cosa molto importante: la differenza tra quartiere (neighborhood) e distretto (borough).
Spesso viene usato un termine scorretto per chiamare quelli che sono i distretti di
New York City che un tempo erano delle vere e proprie città, stiamo parlando di  Manhattan, The Bronx, Queens, Brooklyn e Staten Island.
Questi cinque distretti (e non quartieri) formano la città di New York abitata da circa 8.7 milioni di persone, esclusi i pendolari, turisti ed illegali.

Un quartiere è una piccola parte di un distretto.

Se vi chiedete il motivo per cui alcuni quartieri abbiano certi acronimi come Tribeca, Nolita o Soho, ve lo spiego meglio.

Ecco una mappa dei nomi dei quartieri di New York, ci concentreremo sull’isola di Manhattan basandoci su questa mappa. Scopriamo qualche curiosità sui nomi di alcune zone della città, qualche quartieri è addirittura scomparso.

nomi dei quartieri di new york

(pic by Adam Aleksic etymologynerd)

Cosa significa Manhattan?
In linguaggio Lenape “isola di molte colline”

Nomi dei quartieri di New York: nord

  • Fort George, prende il nome da una fortezza che a sua volta venne rinominata in onore del
    Re King George V
  • Washington Heights, in onore di Fort Washington che un tempo sorgeva proprio dove oggi c’è il quartiere
  • Hamilton Heights, in onore di Alexander Hamilton, uno statista americano, politico, comandante militare, avvocato, banchiere ed economista nonché uno dei Padri fondatori degli Stati Uniti d’America
  • Harlem, prende il nome da Haarlem una città vicina ad Amsterdam, nome coniato dagli olandesi durante la colonia
  • Carnegie Hill, prende il nome dal magnate scozzese Andrew Carnegie
  • Lenox Hill, rinominato in onore del businessman scozzese Robert Lenox

 

Nomi dei quartieri di New York: centro

  • Turtle Bay, nominata per la baia che si trovava nell’East River a sua volta rinominata come la parola olandese che tradotta significa coltello
  • Times Square, in onore al famoso giornale New York Times fondato nel 1851.
    Dal 1904 quella che un tempo era chiamata Longacre Square prese il nome di Times Square nel 1904 quando la sede del New York Times lasciò il palazzo fino allora sede del giornale (1 Times Square).
    Per rimanere sempre aggiornati sulla piazza più famosa al mondo, vi lascio il link ufficiale di Times Square.
  • Hell’s Kitchen, termine coniato nel 1881 quando un reporter del New York times ha riportato più omicidi nel quartiere (hell significa inferno, kitchen cucina).
  • Tenderloin, riferito alla corruzione di fine ‘800. Il soprannome Tenderloin è stato dato nel 1876 dal Capitano del dipartimento di polizia Alexander S. Williams al quartiere che si trovava tra la 24esima e la 42esima strada tra quinta e settima avenue quando è stato trasferito da una stazione di polizia molto più tranquilla e meno pericolosa. Tenderloin era un distretto di intrattenimento a luci rosse. Tenderloin ad oggi è uno dei quartieri più malfamati a San Francisco.
    Per saperne di più, questo è un interessante articolo in inglese che potete leggere.
    Nomi dei quartieri di New York
    (pic by Library of Congress)
  • Chelsea, questo quartiere prende il nome dall’eredità in stile georgiano del sindaco britannico Thomas Clarke che ottenne la proprietà dopo aver acquistato la fattoria di Jacob Somerindyck nel 1750. Questa terra si trovava tra la 21 e 24esima strada, ottava avenue e Hudson river.

 

Nomi dei quartieri di New York: sud

  • Gramercy, dalla parola olandese “Krom Moerasje” che significa “piccola palude storta” nome storico ed originario del quartiere. Nel tempo la parola è stata anglicizzata nel suono più simile, Gramercy che è una vecchia parola inglese usata per ringraziare, significa “many thanks” -molte grazie-
    Gramercy Park è l’unico parco privato a New York, 383 chiavi in circolazione, il parco è accessibile solo ai residenti della zona ed un ospite massimo a persona.
  • Stuyvesant, prende il nome nel 1647 da Peter Stuyvesant, settimo governatore olandese di New Netherland, provincia olandese del nord America in quegli anni
    nomi dei quartieri di New York
    (pic by Village Voice)
  • Alphabet City, chiamata cosi perché copre le avenue A.B,C e D, le uniche avenue con le lettere. Si trova ad Est dell’East Village. Il quartiere ha una lunga storia, per molti anni è stato centro culturale per popolazioni di tedeschi, polacchi, ispanici ed ebrei.
  • Noho, North of Houston ovvero a nord di Houston street
  • Bowery, dalla parola olandese “bouwerij” (ij si pronuncia èi) che significa fattoria. La zona è rimasta terreno coltivato fino alla fine dell’800
  • Nolita, “North of Little Italy”, a nord di Little Italy (quartiere a mio parere delizioso, Nolita)
  • Wall Street, il nome della strada deriva da un vecchio muro che sorgeva nella vecchia New Amsterdam nel 17esimo secolo durante il tempo della colonia olandese
  • Battery Park, dove un tempo c’era una vera e propria batteria di artiglieria costruita nel 17esimo secolo per difendere le colonie dagli attacchi dei nemici
  • Tribeca, Triangle Below Canal Street, triangolo al di sotto di Canal street
  • Soho, South of Houston, ovvero a sud di Houston street
  • Greenwich, oggi anche chiamato “The Village” dall’olandese “groenwijk” distretto verde

 

Questa non è la lista completa dei nomi dei quartieri di New York, ma ho riportato solamente quelli della mappa.

Per altre informazioni su New York, gli Stati Uniti, i visti e molto ancora, seguite il Blog ed iscrivetevi alla Newsletter.

Iscriviti alla newsletter