Cosa fare a New York: nuova installazione d’arte ad Artechouse

11 Gennaio 2022

Le Istituzioni culturali a New York sono infinite, c’è vasta scelta per ogni interesse, che si tratti di arte, storia, scienza o materie più bizzarre, nella Grande Mela puoi trovare sicuramente ciò che cerchi. Gennaio porta sempre con se continui aggiornamenti e nuovi inizi, che si tratti di mostre o nuove installazioni, ma poche sono immersive come quella che stiamo per presentare. Ecco cosa fare a New York
di completamente diverso, un’esperienza che ricorderai a lungo.
cosa fare a New York Artechouse

Cosa fare a New York: cos’è Artechouse

Cosa fare a New York di totalmente innovativo? Artechouse è la risposta!

Questa organizzazione artistica differisce sicuramente dalle altre in tutto e per tutto, ad iniziare dalla particolare location, lo spazio di un locale caldaia centenario sotto l’iconico Chelsea Market, Artechouse NYC è una delle destinazioni artistiche e cose da fare a New York più nuove di sempre. Viene offerta sia ai visitatori che agli artisti, una piattaforma tecnologicamente tra le più avanzate al mondo, un nuovo tipo di arte volta a stimolare l’interesse per le possibilità illimitate dell’innovazione creativa per spingere sempre più in là i confini di ciò che è possibile.

Si definiscono come degli incubatori di idee che lavorano mano nella mano con gli artisti per produrre esperimenti ed esperienze artistiche temporanee e uniche nel loro genere. Fondata nel 2017 a Washington DC ed approdata a NYC nel 2019, Artechouse NYC crea, produce e presenta mostre guidate dalla tecnologia innovativa, ampliando le possibilità dell’arte e il modo in cui la viviamo diventando in pochissimo tempo pioniere nel campo dell’arte immersiva.

Un connubio tra arte, scienza e tecnologia per ispirare una nuova generazione di artisti ed educare il pubblico a questi nuovi mezzi di esplorazione.


(Machine Allucination NYC by Refik Anadol)

Cosa fare a New York: “Trust” 

Dopo aver accolto oltre 100.000 visitatori entusiasti nell’autunno del 2019 con la mostra inaugurale Machine Hallucination, Artechouse NYC torna con un’altra scenografica mostra completamente immersiva, un’esplorazione basata sui concetti di fiducia. Cosa fare a New York? Dal 31 gennaio al 10 maggio 2022 (con possibilità di estensione) potrai osservare come gli eventi storici abbiano influenzato la fiducia e le sue possibili evoluzioni nel futuro.  L’installazione sarà aperta anche il 28 e 29 gennaio per un’anteprima al pubblico dando la possibilità di acquistare i biglietti con uno sconto del 20%, ecco dove acquistarli!

Arriva finalmente “Trust” (fiducia) con la sua analisi sulla presenza e assenza di fiducia e su come l’ago della nostra percezione si sposti attraverso le realtà individuali.  Entra in un mondo immersivo, esamina da vicino i modi in cui i nostri sentimenti di fiducia apparentemente personali possano influenzare il mondo intero e avere implicazioni di vasta portata. Indicatori storici ed attuali di fiducia nella nostra società, vengono tradotti artisticamente in immagini che avvolgono a 360 gradi lo spettatore.

Prenditi il tuo tempo tra le cose da fare a New York e fonditi completamente con questa esperienza attraverso tre capitoli: passato, con archivi di dati storici; presente, utilizzando dati che vengono elaborati in tempo reale per creare arte “viva” e futuro con le previsioni di fiducia. Artechouse è composto da una proiezione ad alta risoluzione, una tecnologia del suono immersiva iperreale e un software personalizzato, creato per supportare la sperimentazione creativa degli artisti di oggi.

Artechouse NYC

(parte di un’installazione temporanea di febbraio 2020 all’Artechouse NYC)

Diventa così un luogo in cui i cercatori di curiosità di tutte le età si recano per sperimentare l’innovazione creativa senza limiti e sfidare se stessi con nuovi modi di pensare creativo. “Trust” nasce dalla collaborazione tra Artechouse e Fuse, uno studio d’arte multidisciplinare che lavora con la tecnologia emergente per interpretare la complessità dei fenomeni umani e naturali. Fin dall’inizio, la ricerca dello studio si è concentrata principalmente sulla produzione di installazioni e performance live media che infondano stupore e motivino il pubblico a sfidare ciò che è possibile.

Cosa fare a New York oltre a questa esperienza davvero unica? Dai un’occhiata a questi musei poco conosciuti che ti lasceranno a bocca aperta!