A New York con Serena – Libertà per Viaggiare

10 Maggio 2017

Hi Everyone, oggi ospitiamo nel blog una viaggiatrice veneta che attualmente ha trovato il suo postonel mondo in Spagna a Madrid e ci racconterà il suo punto di vista su New York.

Ciao Serena puoi raccontarci un po di te? Di dove sei, dove vivi e che blog o agenzia gestisci.

Ciao Kiara, prima di tutto grazie mille per quest’intervista. Ti scrivo da Madrid, in Spagna, città che amo tantissimo e che si è convertita nella mia nuova casa. Nel tempo libero gestisco il blog che ho lanciato da poco in Italia, libertaperviaggiare.com attraverso il quale voglio motivare gli italiani a cambiare vita e a vivere all’estero. È un progetto che ho molto a cuore perché, come te, sono cresciuta e ho trovato il mio posto nel mondo all’estero!

Quante volte sei stata a New York ed in che anni?

La prima volta (e l’unica fino ad ora) è stata nel lontano 2009. Anche se sono passati 8 anni, ricordo quel viaggio come se fosse ieri 🙂

L’hai trovata cambiata e quali sono le cose che ti hanno colpito di più nel cambiamento?

A luglio dovrò ritornarci per lavoro e sono proprio curiosa di vedere come ha cambiato.

Dove alloggiavi e come ti sei trovata?

Visto che sono andata per un progetto universitario, ho alloggiato nell’hotel Marriott, in pieno centro. Forse per essere un hotel a 4 stelle mi aspettavo qualcosa di più. La posizione era fantastica ma per il resto l’ho trovato piuttosto normale.

Cosa apprezzi della Grande Mela?

La diversità di culture che si mescolano in pochi metri quadrati. Mi ha affascinato la multiculturalità ed il fatto che NY é esattamente come la vediamo nei film: puoi trovare il poliziotto “ciocciottone” che si ingozza di cioccolato, una ragazza alla “sex and the city”, il fumo che esce dai tombini, le infinite scale esterne agli edifici.

Cosa invece non invidi alla città?

L’impressione che ho avuto è che non hai mai tempo di riposarti. Ci sono talmente tante cose da fare e da vedere che avevo l’ansia. E ovviamente non sono riuscita a farle tutte. Un motivo in più per ritornarci!

Qual è il tuo posto preferito a New York e perchè?

Senza dubbio Central Park! È enorme e si possono fare un sacco di attività. A me piace stare in contatto con la natura e lì mi posso stendere, leggere un libro, vedere gli scoiattoli giocare e dimenticarmi del caos della city. Fantastico!

Potresti elencare un paio di ristoranti e negozi che ti hanno colpito e che consiglieresti ai tuoi ed ai miei lettori?

Essendo partita per un progetto universitario, in realtà non ho avuto molto tempo per fare shopping. Nel poco tempo libero che ho avuto, ho preferito vedere il MOMA e all’American Museum of Natural History, piuttosto di perdermi tra i mille negozi della city.

Per cui, ho mangiato spesso un hot dog di corsa. Ma ricordo perfettamente un negozio ed è quello delle M&M’s, in cui mi recavo ogni tanto per fare dei breaks. Due piani interi per assaggiare e comprare M&M’s di tutti i tipi e colori, da golosi!

Vivresti mai a NYC e se si perché?

Mai dire mai ma non credo possa essere la “mia” città. Per quel poco che la conosco mi è sembrata una città frenetica, dalle mille novità e dalle grandi dimensioni. Personalmente, nella fase della mia vita in cui mi trovo ora, preferisco qualcosa di più tranquillo e a contatto con la natura.

C’è qualcosa che ti manca di New York ogni volta che la lasci?

Personalmente no!

Motto e dove possiamo trovarti?

Cambia la tua vita vivendo all’estero!

Mi trovate sul blogFacebookInstagram e YouTube.

Iscriviti alla newsletter