A New York con Gianluca Orlandi – Viaggiare Gratis

17 Maggio 2017

Hi Everyone, oggi ospitiamo nel blog un viaggiatore instancabile di Como che non ha ancora trovato il suo posto nel mondo ma si trova attualmente in Colombia e ci racconterà il suo punto di vista su New York.

Ciao Gianluca, puoi raccontarci un po di te? Di dove sei, dove vivi e che blog o agenzia gestisci?
Ciao Kiara e grazie per il tuo invito! Mi chiamo Gianluca e sono nato e cresciuto a Como, ma dal 2009 ho cominciato a vagare per il globo alla ricerca del mio posto nel mondo, che non ho ancora trovato! 🙂

Ho vissuto prima a Tenerife, poi mi sono trasferito a Londra dove mi sono fermato due anni e successivamente ho passato diversi mesi tra Bangkok, Playa del Carmen in Messico e al momento mi trovo in Colombia a Bogotà, ma fra qualche settimana mi sposterò a Medellin per i prossimi 2/3 mesi circa.

Ho creato e gestisco diversi siti web legati al mondo dei viaggi, ma i due principali sono Viaggiare Gratis e Cambiare Vita: nel primo racconto le mie avventure in giro per il mondo, scrivendo guide di viaggio e articoli pratici sui luoghi che ho visitato, mentre su Cambiare Vita do spazio agli italiani che vivono all’estero e vogliono raccontare la propria esperienza di expat.

Quante volte sei stato a New York e in che anni?

Sono stato due volte a New York, per circa 3 settimane tra Novembre e Dicembre 2014 e di recente per soli 2 giorni durante il mese di Febbraio 2017.

L’hai trovata cambiata e quali sono le cose che ti hanno colpito di piu’ nel cambiamento?

Durante la mia prima visita una parte di Times Square era chiusa per lavori, così che non ho potuto apprezzare al 100% le sue luci e la sua gente, ma in generale ho visitato NY in due periodi abbastanza ravvicinati, e non ho notato grosse differenze durante la seconda mia visita.

Dove alloggiavi e come ti sei trovato?

Ho avuto la fortuna di alloggiare (e risparmiare!) in casa di due amici italiani che vivevano a Newark e ogni giorno mi spostavo con il treno Path dal New Jersey fino al World Trade Center per poi visitare tutte le attrazioni e i luoghi di New York.

Era molto comodo come collegamento perché il treno parte da Newark e arriva a NY in circa mezz’ora, e arrivavo nel cuore di Manhattan con pochi dollari, se non ricordo male 2.75 USD a corsa.

Cosa apprezzi della Grande Mela?

Personalmente amo le grandi città perché hanno molto da offrire in termini di eventi, gente da tutto il mondo, locali e ristoranti aperti 24 ore su 24, in una città come New York non ci si può annoiare e oltre ai classici monumenti e luoghi da non perdere, mi piace camminare per le strade affollate di NY osservando le persone e semplicemente perdendomi tra gli edifici e i grattacieli, alla scoperta di qualche angolo poco conosciuto, un cafè o un punto differente da cui osservare la città.

Cosa invece non invidi alla città?

Il freddo! E il costo della vita generalmente bello alto. Ho lasciato Londra perché volevo cambiare in meglio questi due aspetti, e quando sono arrivato la prima volta a New York non pensavo facesse più freddo del Regno Unito 🙂

Ovviamente i costi sono proporzionati agli stipendi, però con una attività come la mia che si può svolgere interamente online, non avrebbe senso fermarmi in posti dove il costo della vita può incidere notevolmente sul budget mensile.

E in generale perché mi piace vivere in shorts e infradito 365 giorni l’anno 😉

Qual’e’ il tuo posto preferito a New York e perchè?

Mi è piaciuto molto camminare per la High Line, la passeggiata sopraelevata ricavata da una vecchia linea ferroviaria: immagino che durante l’estate sia ancora più bello con moltissime persone che camminano su questa piattaforma e si rilassano negli spazi verdi e sulle panchine presenti lungo il percorso.

Molto bello anche il concetto della High Line; da quello che ho potuto osservare è passata da una linea in disuso ad una zona molto alla moda con boutique, negozi, bar e ristoranti oltre ad appartamenti in costruzione con vista direttamente sulla High Line. E’ una zona completamente riqualificata con poco e molte altre città nel mondo che ho visitato (ma anche in Italia) dovrebbero prenderla come esempio positivo.

Potresti elencare un paio di ristoranti e negozi che ti hanno colpito e che consiglieresti ai tuoi ed ai miei lettori?

Il mio ristorante preferito dove mi hanno portato i miei amici italiani, che però non ha sedi a Manhattan e quindi si può raggiungere solamente in auto, è Famous Dave’s; in questo ristorante tipicamente americano servono carne e piatti enormi di ribs e altre bontà come il pulled pork che adoro! Sono stato due volte nella sede in New Jersey e se avete la possibilità di raggiungere una delle numerose location che hanno in tutti gli Stati Uniti secondo me vale davvero la pena!

Ci sono anche due catene dove fanno hamburger che non mi perdo ogni volta che passo da New York: Five Guys e Shake Shack. Tra i due, non ho ancora eletto il mio hamburger preferito ma sono senza dubbio tra i migliori che ho provato e sono anche abbastanza economici 😉

Vivresti mai a NYC e se si perche’?

Forse si, ma durante l’estate! Come detto in precedenza non amo il freddo per cui mi piacerebbe tornare a New York quando le temperature sono superiori ai 20 gradi, per apprezzare meglio questa città e fermarmi qualche mese, anche se con lo stesso budget potrei vivere 3 mesi in Thailandia 😀

A parte gli scherzi, New York è una delle città più belle al mondo e mi piacerebbe viverci per un po’, per avere il tempo necessario di apprezzare questa metropoli non solo come un turista ma come residente.

C’e’ qualcosa che ti manca di New York ogni volta che la lasci?

La sua atmosfera, la sensazione di essere al centro del mondo in una città che non dorme mai, gli Starbucks ad ogni angolo, i tranci di pizza a 1 dollaro, la camminata sul Ponte di Brooklyn e la vista del World Trade Center e del ponte da Dumbo,, il traghetto gratuito a Staten Island per osservare la Statua della Libertà, perdersi per ore all’interno di Central Park e la vista mozzafiato dall’Empire State Building.

Motto e dove possiamo trovarti?

Senza dubbio il mio preferito è

Life is not meant to be lived in one place

dato che rispecchia al 100% la mia voglia di viaggiare e scoprire il mondo alla mia maniera, con un biglietto di sola andata sempre in tasca.

Oltre ai siti web specificati in precedenza, scrivo anche sul mio blog personale e sulla pagina Facebook

Iscriviti alla newsletter