Come ottenere l’ESTA per fare un viaggio a New York

Come si ottiene l’ESTA?

Ma soprattutto, che cos’è?

 

Sappiamo bene quanto si possa essere sopraffatti dall’organizzazione di un viaggio, e capire quali documenti sono necessari è uno dei principali problemi. Per visitare New York, come per qualsiasi altra città statunitense, è necessario essere in possesso di un’autorizzazione al viaggio.

Un tempo non era così: solamente dal 2009 per poter fare un viaggio negli Stati Uniti è obbligatorio avere l’ESTA, l’autorizzazione al viaggio del Governo degli Stati Uniti. L’ESTA è un’autorizzazione rilasciata online, compilando un semplice form sul sito del Governo.

Il Governo degli Stati Uniti ha deciso di introdurre misure più restrittive per l’ingresso nel Paese dopo gli attacchi terroristici del 2001, in modo da garantire una maggiore sicurezza ai cittadini.

L’ESTA, Electronic System for Travel Authorization, è un documento che consente solamente di imbarcarsi su un aereo o una nave diretti negli USA, e non garantisce di poter entrare nel Paese, compito che spetta all’ufficiale di confine.

Quando richiedere l’ESTA per fare un viaggio a New York?

La cosa fondamentale da sapere sull’ESTA è che consente di entrare nel Paese solamente se lo scopo del viaggio è turismo o affari, e a patto che il viaggio duri meno di 90 giorni. Inoltre l’ESTA è richiesto anche se si deve fare solamente scalo nel Paese.  

L’ESTA fa quindi a caso della maggior parte dei viaggiatori che vogliono recarsi a New York per visitare la città e che durante il loro periodo di permanenza non intendono cercare lavoro o lavorare.

Quali documenti servono per richiedere l’ESTA?

Fortunatamente l’ESTA non richiede molti documenti ed è piuttosto facile capire se si soddisfano i requisiti per ottenerla. Il documento senza il quale non vi sarà possibile richiedere l’autorizzazione al viaggio è il passaporto.
L’unico accettato dal primo aprile 2016 è il passaporto elettronico, dotato di un microchip contenente le informazioni biometriche, una foto e le impronte digitali del titolare.

Non è però sufficiente avere un passaporto elettronico, ma è necessario essere anche in possesso della cittadinanza di uno dei 38 paesi che aderiscono al Visa Waiver Program, tra cui rientra anche l’Italia.

Come ottenere l’ESTA?

Se avete capito che l’ESTA è ciò che fa al caso vostro e volete richiederla, la procedura che dovete seguire è piuttosto semplice. È sufficiente compilare il modulo online sul sito del Governo degli Stati Uniti ed effettuare il pagamento di 14 dollari richiesto al termine della procedura.
Questo il 
Sito Ufficiale

La compilazione del modulo vi ruberà all’incirca una trentina di minuti, ed è consigliato avere sottomano sia il passaporto che i biglietti di viaggio, in modo da poter rispondere facilmente alle domande del modulo. Il questionario infatti comprende domande sia sul viaggio che sul passaporto usato per richiedere l’ESTA.

Cosa fare dopo averla richiesta?

Dopo aver effettuato il pagamento è necessario attendere una risposta, che è garantita entro le 72 ore. Per questo motivo è consigliato richiedere l’ESTA almeno tre giorni prima della partenza.
Per controllare lo stato della propria ESTA è necessario entrare nel sito ufficiale del Governo e selezionare l’opzione “Verificare lo stato della propria domanda”, inserendo il proprio “numero univoco di identificazione” rilasciato durante la procedura di richiesta. Se non si riesce a reperire il numero univoco di identificazione è possibile accedere inserendo il nome, la data di nascita, il numero di passaporto e il Paese di emissione del passaporto del richiedente.

È possibile ottenere 3 tipi di risposte:

  • Autorizzazione approvatanon è necessario stampare l’autorizzazione ma è consigliato farlo per poter avere sempre a portata di mano la prova dell’autorizzazione ottenuta;

  • Autorizzazione in sospeso: l’autorizzazione è ancora sotto esame, ed in questo caso è possibile che sia necessario aspettare fino a 72 ore;

  • Autorizzazione negata: nel caso in cui l’autorizzazione venga negata l’unico modo per entrare nel Paese è ottenendo un visto

Durata dell’ESTA

L’ESTA ha una validità di due anni dal momento del suo rilascio. È bene tenere presente che l’ESTA è legata al passaporto con cui è richiesta, quindi nel caso in cui quest’ultimo scada prima dei due anni anche l’autorizzazione al viaggio subirà lo stesso destino.

Durante il periodo di validità dell’ESTA è possibile utilizzarla più d’una volta, semplicemente aggiornando i dati relativi ad ogni singolo viaggio.
Una volta scesi dovrete affrontare l’ultimo controllo degli agenti di sicurezza per i controlli finali, che stabiliranno davvero se potrete entrare a New York.
Superati questi ultimi controlli non vi resterà che preoccuparvi di 
come spostarsi dagli aeroporti con Mezzi Pubblici oppure con uno dei nostri servizi di Trasporti per Piccoli o Grandi Gruppi che trovate sul sito.

Iscriviti alla newsletter