Brooklyn, il distretto più antico di New York

17 Luglio 2017

Manhattan è certamente colma di luoghi da visitare, ma se avrete a  disposizione qualche giorno in più per visitare la Grande Mela, non potete perdevi uno dei distretti (mi raccomando, non quartieri!) più vivi ed attivi di New York: Brooklyn, anche detta Broccolino dagli immigrati italiani.

Ci sono innumerevoli posti da visitare in questo distretto e non c’è dubbio che la cosa può confondere e spaventare. Per questo motivo, ho deciso di creare due tour,  di circa tre ore l’uno, che vi permettano di vistare i luoghi più belli ed interessanti di Brooklyn in totale relax!

TOUR #1

Il primo tour che vi propongo ha come punto di partenza Brooklyn Heights, ovvero dei quartieri più ricchi e vibranti di Brooklyn.

Potete dare un’occhiata al tour di Brooklyn sul sito.
Brooklyn Heights, è sicuramente uno dei luoghi più belli New York (non solo nel distretto di Brooklyn!) e passeggiare per Brooklyn Heights è come entrare in un quartiere signorile del passato, per non parlare poi della splendida vista sul ponte di Brooklyn e del bellissimo parco situato proprio di fronte al fiume!

Anche se apparentemente può sembrare semplicemente un quartiere signorile, se si scava oltre la superficie troverete un quartiere vibrante con negozi minuziosamente curati, ristoranti innovativi e non pochi luoghi di attenzione culturale ed artistica.

Brooklyn Heights è stato il primo sobborgo di New York ed il primo quartiere storico designato dalla nazione. Le sue strade alberate sono fiancheggiate da case e chiese del XIX secolo oggi impeccabilmente restaurante per poter mostrare l’eleganza architettonica di quei tempi  in tutta la sua pienezza.
Per esempio nell’isolato di Middagh Street tra Willow e Hicks troveremo alcune delle case più antiche della città, che risalgono addirittura alla fondazione di Brooklyn Heights.
Alcune case furono costruite nel 1820 e servivano come “parrucchieri da uomo” e negozi di vernici.
Proseguendo poi a sud su Willow Street vedremo addirittura  uno dei primi e quindi più antichi edifici dell’ intero paese!

Visiteremo inoltre la Chiesa di Plymouth (1849). Questa chiesa storica era conosciuta come il “Grand Central Depot of the Underground Railroad”, questo perché servì da rifugio a molti schiavi in fuga ai quali serviva un nascondiglio.
Al contrario della semplice facciata “tipica” da chiesa, il suo interno è disegnato in uno stile “teatrale” con stupende finestre in vetro colorato, alcune addirittura di Tiffany! All’interno della chiesa potremo anche vedere una parte, o meglio un pezzo, di Plymouth Rock, ovvero una roccia del luogo  dove misero piede nel 1620 i primi padri pellegrini.
Tra i vari edifici potremo vedere anche il Brooklyn Historical Society, sede di diverse mostre permanenti e temporanee e di una vasta biblioteca incentrata su Brooklyn e New York. L’edificio del 1880 ha interni impressionanti e la sua facciata include sculture in terracotta di un vichingo e di nativi americani sopra l’ingresso, con i busti di Cristoforo Colombo e Benjamin Franklin che li sovrastano.

Dopo questa passeggiata culturale, ci sposteremo verso il fiume, dove potremo rifarci gli occhi con la stupenda vista di Manhattan che ci godremo dalla Brooklyn Heights Promenade e dove potrete scattare meravigliose foto dello skyline.
Qui potrete godervi una panoramica del Lower Manhattan, con il ponte di Brooklyn ed il recentemente rinnovato Brooklyn Bridge Park in primo piano.
Percorrendo questo scenografico percorso pedonale arriveremo a DUMBO, altro famosissimo quartiere di Brooklyn, dove vecchi magazzini e fabbriche sono stati convertiti in gallerie d’arte, appartamenti, negozi e ristoranti all’ultima moda.
Qui ci troveremo ai piedi dell’imponente ponte di Brooklyn, sotto il quale si estende ilBrooklyn Bridge Park. Questo bellissimo parco, che si estende verso sud, include parchi, giostre, bar, zone pic-nic, aree sia ricreative che sportive e luoghi per eventi e concerti.

Non manchera’ uno stop per un caffe’ in una torrefazione in stile vintage e molto originale!

 (by Jakub Redziniak Photography)

Infine concluderemo questa “gita fuori porta” a vostra scelta: potremo sia percorrere a piedi il Ponte di Brooklyn o ritornare direttamente a  Manhattan con la metro.

TOUR #2

Per chi invece preferisce addentrarsi più all’interno di Brooklyn, propongo un tour un po’ meno famoso, ma non per questo meno interessante: esploreremo Cobble Hill, quartiere carinissimo e casa di molti immigrati italiani.
Anche a Cobble Hill come a Brooklyn Heights troveremo graziosissime casette in mattone faccia vista, ma alcuni suoi eccentrici dettagli donano al quartiere un carattere decisamente unico.
Spostandoci un pochino più all’interno, potremo incontrare la famosa “Casa Mosaico” di Boerum Hill. Dal momento che l’edificio è appena fuori dai confini di un quartiere storico, la sua creatrice, Susan Gardner, è stata libera di decorare la facciata della casa come voleva.
La signora Gardner è una professoressa d’arte in pensione che ha vissuto nel quartiere per oltre 40 anni. Ha iniziato il suo mosaico dopo gli eventi dell’11 settembre, perché sentiva la necessità di uscire dal suo studio e di interagire con la gente.

 (by Animal New York)

Iniziata incollando semplicemente alcune decorazioni, ben presto le sue estati diventarono un momento per espandere la sua opera fino a farla arrivare a ben 3 metri di altezza.  I piccoli oggetti che compongono questo mosaico sono tra i più vari e comprendono stoviglie, piastrelle, giocattoli, conchiglie, pietre colorate e pezzi di specchio.
Questa casa è assolutamente unica nel suo genere e non potete assolutamente perderla!

Dopo questa vera e propria perla di Brooklyn ci sposteremo verso la frenetica Atlantic Avenue, una delle strade più lunghe di Brooklyn.
Infatti, Atlantic Avenue va da Brooklyn Heights fino alla Stazione ferroviaria di Long Island (Long Island Railroad Station) nel quartiere Jamaica, nel distretto del Queens.
Una delle cose più belle che potremo vedere ad Atlantic Avenue è la grande varietà di negozi, a partire dall’ antiquariato, fino ad arrivare  alle boutique più esclusive.
Percorrendo Atlantic Avenue arriveremo al Barclays Center, ovvero un’arena multifunzionale creata per essere il  nuovo impianto di gioco per i Brooklyn Nets! Con la sua struttura architettonica all’avanguardia il Barclays Center ha decisamente superato tutti gli standard delle strutture per  eventi sia d’intrattenimento che sportivi nel mondo, diventando inoltre un modello per la progettazione e la costruzione sostenibile.
A questo punto faremo qualche foto alla struttura solamente della parte esterna e poi via in metro verso Brooklyn Heights dove seguiremo parte del percorso proposto inizialmente e concluderemo la nostra “gita fuori porta” al ponte di Brooklyn.

 (By Ticket Office Sale)

Come potete vedere il distretto di Brooklyn ha un’infinità di luoghi interessantissimi da scoprire. Allora, cosa aspettate?…. Venite ad esplorarli con me!!
Per maggiori informazioni visitate il tour di Brooklyn nel sito.

Iscriviti alla newsletter