A New York con Monica – I Viaggi di Monique

Hi Everyone, oggi ospitiamo nel blog un’appassionata di USA che si è sposata a New York e ci racconterà il suo punto di vista su New York.

Ciao Monica puoi raccontarci un pò di te?
Di dove sei,dove vivi e che blog o agenzia gestisci?

Amo viaggiare, e della mia passione per i viaggi ne ho fatto un lavoro. Sono Consulente turistico/agente di viaggio e da qualche anno ho un blog personale di viaggi: I Viaggi di Monique.

Al mattino consulto di più le offerte dei voli aerei che l’oroscopo e ogni occasione è buona per partire o anche solo sognare il prossimo viaggio.

Quante volte sei stata a New York e in che anni?
Sono stata a New York 2 volte. La prima nella primavera del 2012, la secondainverno 2016 con tanto di matrimonio a NY.

 

L’hai trovata cambiata e quali sono le cose che ti hanno colpito di piu’ nel cambiamento?

A dicembre l’ho sicuramente trovata più caotica per via delle luci natalizie, una folla di turisti impressionante! Per il resto i grandi cambiamenti che mi sono saltati di più all’occhio sono la presenza di tanti homeless nella Grand Central Station, che anni prima non avevo visto.

Numerosi cantieri in costruzione e nuovi Musei come il Whitney.

Dove alloggiavi e come ti sei trovata?

La prima volta ho alloggiato in un hotel in centro zona Midtown, un 3 stelle molto carino e comodo perchè centralissimo. Nel 2016 ho optato per un appartamento scovato sul sito Airbnb, essendo in 4 persone volevamo un luogo tutto per noi con tanto di cucina e due camere separate. Ottimo rapporto qualità/prezzo a due passi da Union Square.

Cosa apprezzi della Grande Mela?

La sua unicità, il suo skyline meraviglioso, il suo essere in fermento sempre e la sua magia. Ogni volta è come se fosse la prima volta e fa sempre battere il cuore. Assaporare l’energia di NY è qualcosa di unico che sin ora ho provato solo li nella Big Apple. NY per me è una città che riempie il cuore e sposarmi li è stata una grande emozione nonchè una grande fortuna.

Cosa invece non invidi alla città?

Forse il clima, a tratti rigido e spesso piovoso. Due volte su due ho trovato pioggia battente e cielo grigio. Ecco forse è l’unica cosa che non invidio. E il caos lungo la 5th Avenue, ah no quello proprio è da incubo.

Qual’e’ il tuo posto preferito a New York e perchè?

Ci sono luoghi che mi sono cari. Uno è la Public Library, luogo silenzioso ed austero che però mi emoziona, sarà che amo leggere e ancora oggi preferisco di gran lunga prendere un libro in biblioteca;  l’altro luogo è il Plaza Hotel. Un luogo che conserva una magia incredibile e a cui sono affezionata da sempre, complici film come “A piedi nudi nel parco” e dove mi sono commossa nello scattare le fotografie il giorno del matrimonio nella hall addobbata con un albero di Natale gigante. 

Potresti elencare un paio di ristoranti e negozi che ti hanno colpito e che consiglieresti ai tuoi ed ai miei lettori?

Mangiare al Buddakhan restaurant è stato incredibile, cucina fusion in una location modaiola a prezzi decisamente contenuti, lo consiglio vivamente. Per lo shopping in realtà eviterei le grandi marchi note che si trovano a Midtown, ma opterei per i negozietti di Soho e Nolita, sono carinissimi.

Dean e DeLuca per uno shopping goloso di lusso e la zona di Chelsea per scovare localini carini e romantici per una cena a due.

Vivresti mai a NYC e se si perchè?

Una volta ho desiderato fare un’esperienza di lavoro temporanea a NY, ma poi non ho avuto coraggio, fortuna, soldi…a pensarci bene però non credo che potrei vivere in una città così immensa e dal clima un po’ ostile, diciamo che la California avrebbe la meglio se dovessi valutare di vivere negli USA.

C’e’ qualcosa che ti manca di New York ogni volta che la lasci?

NY è magica. Appena sono sul volo di ritorno verso casa già mi manca e non so spiegarmi perchè. Ogni volta che la vedo in tv in un film il cuore sobbalza e la voglia di rivederla è tanta. Di NY mi manca la sua effervescenza, il suo panorama meraviglioso amo lo skyline di Manhattan, il suo vociare, intenso e caotico, e i suoi colori al tramonto. Mi manca il suo essere multiculturale, la sua energia è davvero contagiosa.

Motto e dove possiamo trovarti?

Il motto che mi rappresenta è in realtà il motto disneyano

“If you can dream it you can do it”

E ci credo veramente a queste parole. Con passione ed entusiasmo si può davvero andare lontano.

Mi trovate sul mio blog I Viaggi di Monique con idee e consigli di viaggio, racconti e proposte per viaggiatori.

Con una sezione dedicata agli Stati Uniti che amo.

Iscriviti alla newsletter